Versioni alternative: dimensione testo
I.C.3 POZZUOLI
Patto educativo

PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITA’

(D.P.R. 249/98; D.P.R. 235/07

Alunno/a: _________________________________________ Classe ______ Sez.______

 

1. La scuola è il luogo di promozione e di educazione mediante lo studio, l’acquisizione delle conoscenze e lo sviluppo della coscienza civile.

2. La scuola è una comunità di dialogo, di ricerca, di esperienza sociale, informata ai valori democratici e volta alla crescita della persona in tutte le sue dimensioni. In essa ognuno, con pari dignità e nella diversità dei ruoli, opera per garantire la formazione della cittadinanza, la realizzazione del diritto allo studio e lo sviluppo delle potenzialità di ciascuno.

L’IC 3 Rodari – Annecchino di Pozzuoli, propone il seguente patto educativo di corresponsabilità finalizzato a definire, in maniera puntuale e condivisa, i diritti e i doveri nel rapporto tra istituzione scolastica autonoma, famiglie e alunni.

Il rispetto di tale patto costituisce la condizione indispensabile per costruire un rapporto di fiducia reciproca, per potenziare le finalità dell’offerta formativa e per guidare gli alunni al successo scolastico.

I docenti si impegnano a:

  • creare un clima di serenità, di confronto, di reciprocità e di collaborazione con le diverse componenti;
  • realizzare i curricoli disciplinari, le scelte organizzative e le metodologie didattiche elaborate nel POF triennale;
  • rispettare le funzioni derivanti dal proprio ruolo;
  • promuovere la formazione integrale della personalità nel rispetto dei tempi e delle modalità di apprendimento di ciascuno, in modo da porre l’alunno nelle condizioni di operare scelte il più possibile autonome e responsabili;
  • favorire un rapporto costruttivo tra scuola e famiglia nel rispetto dei reciproci ruoli, finalizzato a promuovere il pieno sviluppo del soggetto educando;
  • organizzare con i colleghi una scansione delle verifiche, come previsto dal regolamento d’istituto, per favorire una serenità nel clima-classe e una migliore preparazione da parte degli allievi;
  • comunicare tempestivamente e periodicamente alle famiglie l’andamento didattico e disciplinare per ricercare ogni possibile sinergia finalizzata all’ottenimento del successo formativo.

I genitori si impegnano a:

  • conoscere l’offerta formativa della scuola e a partecipare al dialogo educativo, collaborando con i docenti nel rispetto della libertà di insegnamento e della loro competenza valutativa;
  • prendere visione del Regolamento della scuola  e rispettarlo;
  • far rispettare l’orario di ingresso a scuola, limitare le uscite anticipate a casi eccezionali, giustificare le assenze superiori a n.5 giorni con certificazione medica e vigilare sulla costante frequenza dei figli;
  • informare la scuola di eventuali problematiche che possano avere ripercussioni sull’andamento scolastico dell’alunno;
  • tenersi costantemente informati sull’andamento didattico e disciplinare dei propri figli nei giorni e nelle ore di ricevimento;
  • controllare che il figlio/la figlia rispetti le regole della scuola, sia quotidianamente fornito di libri e corredo scolastico, rispetti il divieto dell’uso di telefonini;
  • fare in modo  che il figlio/la figlia partecipi responsabilmente alla vita della scuola e che svolga i compiti assegnati, dedicando il giusto impegno alla scuola;
  • partecipare a riunioni, assemblee, consigli e colloqui previsti.

Le carte fondamentali d’istituto (Regolamento d’istituto e di disciplina, Piano dell’Offerta Formativa triennale, progettazioni didattiche, ecc.) contengono una o più sezioni nelle quali sono esplicitati i diritti e doveri dei genitori/affidatari, diritti e doveri degli alunni e diritti e doveri degli operatori scolastici. Le carte fondamentali d’istituto sono adeguatamente pubblicizzate e a disposizione di chiunque ne abbia interesse.

Il genitore, sottoscrivendo il presente documento, consapevole che le infrazioni disciplinari da parte dell’alunno possono dar luogo a sanzioni disciplinari, assume l’impegno:

a) ad osservare le disposizioni contenute nel presente patto di corresponsabilità e nelle carte qui richiamate;

b) a sollecitarne l’osservanza da parte dell’alunno.

Il Dirigente scolastico, in quanto legale rappresentante dell’istituzione scolastica e responsabile gestionale, assume l’impegno affinché i diritti  degli alunni e dei genitori, richiamati nel presente patto, siano pienamente garantiti.

 

La/Lo studentessa/studente, in misura adeguata rispetto all’età, si impegna a:

Rispettare le regole di civile convivenza, i Regolamenti della scuola, nonché la dignità e l’integrità di tutti i soggetti operanti all’interno della comunità scolastica;

Prevenire e segnalare situazioni critiche, fenomeni di bullismo, di vandalismo, di inosservanza del divieto di fumo di cui dovessero venire a conoscenza;

Considerare che l’apprendimento, in un contesto appositamente strutturato e stimolante, è occasione di crescita personale: il venire meno della costanza e dell’impegno determina il rallentamento della propria maturazione e l’accumulo di ritardi e lacune sempre meno recuperabili, che incidono pesantemente anche sull’ingresso nel mondo del lavoro;

Usare sempre un linguaggio adeguato al contesto scolastico nei riguardi di dirigente, docenti, studentesse/i, personale ausiliario e tecnico-amministrativo;

Prestare attenzione in classe, evitando comportamenti che possano pregiudicare il regolare svolgimento delle lezioni, eseguendo e consegnando con puntualità i lavori assegnati a casa, portando sempre i libri e il materiale necessario;

Tenere un comportamento consono all’ambiente scolastico, utilizzando in modo corretto attrezzature, laboratori e sussidi didattici della scuola, osservando i dispositivi organizzativi e di sicurezza impartiti;

Collaborare con la scuola per mantenere un ambiente di lavoro pulito e ordinato;

Rispettare gli orari, in particolare la frequenza e la puntualità alle lezioni; limitare le uscite anticipate e gli ingressi posticipati ai casi eccezionali;

Utilizzare i momenti di incontro/confronto come momenti di crescita e riflessione comune che possano contribuire al miglioramento della scuola, segnalando eventuali disservizi
I Genitori  _______________________________                                                

 I Docenti _______________________________
 

L’alunno/a (scuola secondaria I grado) _______________________________

  Patto educativo di corresponsabilità.Pdf